Garante pubblica il modello per le comunicazioni dei dati del DPO

Il Garante ha pubblicato oggi, 14 maggio, un comunicato stampa che riporta un fac-simile del modello di comunicazione da utilizzare per effettuare la comunicazione dei dati del Responsabile della Protezione dei Dati, obbligatoria ai sensi del Nuovo Regolamento UE 679/2016.

Tale facsimile è stato anticipato online in modo da consentire tutti i soggetti interessati di prenderne visione e di prepararsi all’inoltro elettronico che avverrà nei prossimi giorni.

Secondo quanto riportato dall’art.37 del regolamento, i soggetti interessati  sono sia le Pubbliche Amministrazioni che le imprese.

In particolare, sono tenuti ad attivarsi tutti coloro che gestiscono dati sensibili e giudiziari su larga scala o la cui attività richieda il monitoraggio regolare e sistematico delle persone che hanno messo a disposizione le proprie informazioni personali.

In settimana sarà pronta, anche, la procedura telematica, che consentirà ai titolari e ai responsabili del trattamento dei dati di comunicare al Garante la designazione del nuovo profilo introdotto dal GDPR, il Data Protection Officer (DPO).

I dati sensibili, inviati tramite tale procedura, consentiranno all’Autorità di organizzare e gestire l’elenco nazionale dei DPO.

La finalità è quella di consentire alle autorità di controllo di contattare il Responsabile della Protezione dei Dati in modo facile e diretto, in base a quanto previsto dalle Linee guida sui Responsabili della Protezione dei Dati(RPD).

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.